Admission is always free Directions

Open today: 10:00 to 5:00

Regesto

1625/06/12

Archivio di Stato di Roma (ASR)

ASR, TNC, uff. 15, 1625, pt. 2, vol. 104, fols. 563r-v

La congregazione segreta dei pittori e scultori sostituisce il camerlengo, Pietro Paolo Bonzi, con quello nuovo, Lorenzo González. Inoltre, i partecipanti decidono che il cappellano debba riscuotere 11 scudi, dovuti da Ercole Bertolucci come pensione della casa in cui vive.

[Mostra i tag del documento]

Trascrizione

[fol. 563r]
ASR, TNC, uff. 15, 1625, pt. 2, vol. 104, fol. 563r

ASR, TNC, uff. 15, 1625, pt. 2, vol. 104, fol. 563r

Die duodecima Iunii 1625

Fu fatta Congregatione Segreta delli Sig.ri Pittori, et Scultori nella Chie-
sa di S. Luca
di Roma in Casa dell' Ill' Sig.r Simone Vuett[i][1]
Prencip[e] dell'Accademia in Strada Farratina nella
quale intervennero l'Infrascritti cioe
L' Ill.'Simone Vuett[e] Prencipe
Li Sig.ri Gio: Lanfranco Primo Rettore
Simone Lagg[io] Secondo Rettore
Nicolò la Faggia Secondo Consegliere
Horatio Pisani Primo Censore
Pietro Ferri Secondo [Cen]sore
Il Cav.re Ottavio Leoni
Il Cav.re Tomasso Salina
Bartolome[o] Balducci
Silvi[o] Capio
Gironimo Nanni
Andrea Sacchi
Nella quale Congregatione St[a]nte che Il Si[g.r] Pietro Paolo Bon-
ci
Camerlengo habbi più volte det[t]o di volere
lassare l'o[ff]itio, et che in effetto habbia riscosso
molti denari ne mai habbia da molti m[e]si in
qua pagate li Creditori, et ordini [de]lla Congregatione

[Torna all'inizio]

[fol. 563v]
ASR, TNC, uff. 15, 1625, pt. 2, vol. 104, fol. 563v

ASR, TNC, uff. 15, 1625, pt. 2, vol. 104, fol. 563v

et offit[iali] onde ne sono state mosse molte lite
con spes[a], et danno della Chiesa perciò viva voce
[e]t nemine contradicente fù risoluto che si facci
un novo Camerlengo et vogliono che da hora inan-
zi detto Sig.r Pietro Paolo non habbia più facolta
alcuna d'esercitare detto offitio
Item fu deputato viva voce, et nessuno contradicente per Ca-
merlengo per tutto il presente anno Il Sig.re Lorenzo
Gonz[a]les
presente, et acce[tt]ante
Item fu decretato che il R. Sig.r Iacomo Adimari Cap-
pelano di S. Luca riscoti scudi undici di S. Luca
che si devono per resto delle pigioni decorse et
da decorrere per tutto il presente mese della Casa
che habita Il Sig.re Hercole Bartoluccio da esso
Sig.r Hercole et quelli se li ritenghi à Conto del[la]
sua mercede per il servitio della Chiesa con
[fac]olta di quie[t]are et consentire alla restitu-
tione de pegni

[Torna all'inizio]

Note

  1. Le parentesi quadre indicano brani illeggibili in seguito a lacune nel documento o macchie di inchiostro sulla carta.