Skip to Content

ASR, TNC, uff. 15, 1627, pt. 2, vol. 112, fols. 323r-v

Regesto

1627/05/13

Archivio di Stato di Roma (ASR)

Simon Vouet, principe, riferisce che il cardinale Barberini ha accettato di diventare protettore dell'Accademia, essendo morto il cardinal del Monte. Inoltre, vengono deputati Simon Vouet e Lorenzo González, camerlengo, a riscuotere il denaro dai ricamatori per la spesa di spedire il nuovo breve.

[Mostra i tag del documento]

Trascrizione

[fol. 323r]
ASR, TNC, uff. 15, 1627, pt. 2, vol. 112, fol. 323r

ASR, TNC, uff. 15, 1627, pt. 2, vol. 112, fol. 323r

Die decima tertia Maii 1627

Fu fa[tt]a Congregatione Segreta delli Sig.ri Pittori et Scultori di Roma
in Casa del Sig.r Simone [Voue]tti [1] Prencipe
posta in Strada Farra[ti]na Rione di Campo Marzo
[nella q]uale Int[ervenn]ero l'Inf[rascritti cioe]
L'Ill.re Sig.re Simone Vuett. Prencipe
Li Sig.ri Simone Laggi secondo Rettore
] Ni[colo de]lla Faggia Consegliere
Il Cav.re Ottavio Leoni
Oratio [Rim]inaldi
Alessandro Bottoni
Michele Canelli
Lorenzo Gonzales Camerlengo
Benedetto Benedetti
Theofilo Bigotti
Si[l]vio Capio
[Pau]lo Franchi
Fran.co Nappi
Nella quale Cong.ne fu dato conto dal detto Sig.r Simone Vuet[ti]
Prencipe che [ess]endo per la morte dell'Ill.mo Sig.[re]
Cardinal del Mo[n]te restata l'accademia senza
Protettori l'offitiali sono ricorsi all'Ill.mo Sig.r Car-
dinal Barabarino
suppli[cando]lo che vole[sse]

[Torna all'inizio]

[fol. 323v]
ASR, TNC, uff. 15, 1627, pt. 2, vol. 112, fol. 323v

ASR, TNC, uff. 15, 1627, pt. 2, vol. 112, fol. 323v

accettare questa protettione quale dopo l'haverne
[dato] conto alla Santita di Nostro Signore ha ac-
cettato sopr[a] il che [fu] risoluto viva voce et
[nemine] disc[repante] chè [se dov]esse render
gratia à sua S. Ill.ma
Item furno deputati viva voce et nemine discre-
pante li Sig.ri Simone Vuett. Prencipe et Lorenzo
Gonzales
Ca[merlengo acciò riscotino] et piglino
dalli S.ri Raccamatori li d[e]nari per far la spesa
del novo Breve d[a] spedir[si]

[Torna all'inizio]

Note
  1. Le parentesi quadre indicano brani illeggibili in seguito a lacune nel documento o macchie di inchiostro sulla carta.