Admission is always free Directions

Open today: 10:00 to 5:00

Regesto

1629/10/21

Archivio di Stato di Roma (ASR)

ASR, TNC, uff. 15, 1629, pt. 4, vol. 122, fols. 243r-v

Vengono prese le seguenti decisioni: Pompeo Lazzari procuratore viene incaricato di ottenere la devoluzione alla chiesa di San Luca di una casa confinante con l'Accademia; ricontrollare la storia fatta per l'altare maggiore della chiesa; fare la lite con San Nicola in Carcere e con il parrocchiano di San Lorenzolo circa alcune vigne; dare un quadro al cavalier Giacomo Stella e 10 scudi a Michelangelo Guidi per ricompensa dei loro servizi per ottenere la liberazione del bandito; è proibito vendere il paliotto dato da Simone Aprosio alla chiesa.

[Mostra i tag del documento]

Trascrizione

[fol. 243r]
ASR, TNC, uff. 15, 1629, pt. 4, vol. 122, fol. 243r

ASR, TNC, uff. 15, 1629, pt. 4, vol. 122, fol. 243r

Die Dominico 21 octobris 1629

Fuit facta Congregatione in loco Solito Pictorum, Recamatorum Urbis in qua
intervenerunt infrascripti Videlicet
S.r Cav.re Giuseppe Cesare Prencipe
S.r Simone Ambrosii secondo Rectore
S.r Cav.re Baglione Primo Consigliero
S.r Cav.re Octavio Leoni secondo Consigliero
S.r Pier Franc.o di Rossi Camerlengho
S.r Cav.re Gaspare Cellio
S.r Sigismondo Laier
S.r Mattheo Pagani
S.r Scipione Quintilio
S.r Fausto Tucci
S.r Ant'o Lutti
S.r Ascanio Berisciotti
S.r Mich'Angelo Guidi Proveditore
S.r Paolo Sanesio
fu trattato ch'essendo morto Franc.o Longho [emphi]teuta[1] della
Casa che confina con l'Accademia, credendosi che perciò la Casa
sia devoluta per esser morto senza figli et Descendenti si resolve'
di c[om]une consenso di tutti, et nemine discrepante che il S.r

[Torna all'inizio]

[fol. 243v]
ASR, TNC, uff. 15, 1629, pt. 4, vol. 122, fol. 243v

ASR, TNC, uff. 15, 1629, pt. 4, vol. 122, fol. 243v

Pompeo Lazzari facesse la causa et esperimentasse le ragioni della Chiesa
per termine di giustizia
fù resoluto che se rivedesse la storia fatta allo spadarino per l'arma-
mento del Altare grande della Chiesa allegandosi da molti
Indoratori essere iscossiva, et perciò furno deputati li doi estima-
tori cioe il S.r Fausto Tucci S.r Paolo B[u]roni Indoratori
Fu risoluto che se facesse la lit[e] con il Capitolo de S. Nicolo in Carcere
et il Parucchiano di S. Lorenzolo, acciò per l'avenire
habbino d'agitare per la provisione assignatali per il peso della
Parocchia Supra le Vigne destinateli conforme la Bolla de Sisto quinto
Fu risoluto che il Camerlengho debbia dare in quadretto di un paese
con la sua Cornice al Cav.ro Stella per remunerlo delle fatighe che hà
fatto della remissione del Bandito
Fù risoluto che a Mich'Angelo Guidi Proveditore in remuneratione delle fatighe
fatte se gli dia dieci scudi tra le fatighe fatte per la remissione del Pregione
et per la Chiesa di S. Luca
Hav[endo] il S.re Sim[on]e [Approsio donat]o un Paleotto alla Chiesa di S. Luca con
l'arme sua, et fregi recamati fu resoluto che detto Paleotto non se potesse
mai prestare ad altre Chiese, et chi contreverra, debba pagare
per ciasc[h]una volta sei [Sc]udi alla Chiesa di S. Luca ipso facto Super quibus

[Torna all'inizio]

Note

  1. Le parentesi quadre indicano brani illeggibili in seguito a lacune nel documento o macchie di inchiostro sulla carta.