Admission is always free Directions

Open today: 10:00 to 5:00

Regesto

1631/07/06

Archivio di Stato di Roma (ASR)

ASR, TNC, uff. 15, 1631, pt. 3, vol. 129, fols. 52r-v

Il cappellano Francesco chiede alla congregazione una ricompensa per il proprio servizio. Viene deciso di dargli 11 scudi. Vengono poi consegnati al camerlengo, Pier Francesco Rossi, 2 scudi da Silvio Capio.

[Mostra i tag del documento]

Trascrizione

[fol. 52r]
ASR, TNC, uff. 15, 1631, pt. 3, vol. 129, fol. 52r

ASR, TNC, uff. 15, 1631, pt. 3, vol. 129, fol. 52r

Die 6 Iulii 1631

Fuit facta Congregatio generalis Scultorum Pictorum et Lapicidarum Urbis in Venerabili
Ecclesiae Divi Luce sita in foro Boario In qua Interfuerunt Infrascripti
omnes videlicet
Ill D. eq. Io: Lanfrancus Princeps
Ill D. eq. Io: Baleonus primus Rector
D. Simon Laggius secundus rector
D. Io: Bap'ta Calandra
D. Petrus Fran.s de Rubeis Camerlengus
D. Michelangelus Guidus proveditor
D. Simon Ambrosius
D. Franciscus Rondonus
D. Thomas Fidelis
D. Baldassar Masi
D. Franc.s Casanovi
D. Franc.s Vallinus
D. Benedictus Sabatius
D. Petrus Ferrinus
D. Silvius Capius
D. Io: Bap'ta Magnus
D. Io: Bap'ta Calandra
D. Dom.cus Tonacinus
D. Simon Aprosius
D. Dom.cus Tognacinus
D. Antonius Lutus
D. Dom.cus Carnaccia
D. Aloisius Votre
D. Io: Bap'ta Gaet
D. Taddeus Costavisus
D. Alex.er Fanti
D. Alex.r Bonafides
D. Augustinus Ranuccius
D. Hipolitus Secolinus
D. Petrus Paulus Corsius
Fù esposto dal s.r D. Francesco Cappellano di [detta][1] Chiesa di S. Luca
che havendo esso per spatio di molto tempo oltre le solite fatighe
servito in detta Chiesa in diverse funzioni con molte spese di esso
esponente la supplica favorirlo di quel honesta ricompensa

[Torna all'inizio]

[fol. 52v]
ASR, TNC, uff. 15, 1631, pt. 3, vol. 129, fol. 52v

ASR, TNC, uff. 15, 1631, pt. 3, vol. 129, fol. 52v

che alle loro conscienze parera condecente a dette fatiche
e spese
Fu risoluto viva voce che li scuti undici che esso cappella-
no deve per tanto da esso esatti del introito della
detta Chiesa si li rimettino et Condonino in dette fatiche
e spese
In publica congregatione furno Consegnati in Possi[2]
del s.r Rossi Camerlengo da m Silvio Capio esti-
matore del arte del Indoratori scuti dui monete
da esso per Quello che per[tiene] alla chiesa della Stima
[...] danni fatt[…][3] da Diacinto Iole per Servitio del
Ex.mo S.r Card.e Pallotta Presentibus in ecclesia Predicta
Ill DD. Io: Antonio Aspina Romano, et Benedicto
Roscetto
de Monte Bono in Sabinis testibus etc.
Tit' Col' rogavit etc.

[Torna all'inizio]

Note

  1. Le parentesi quadre indicano brani illeggibili in seguito a macchie di inchiostro sulla carta.

  2. Lettura incerta.

  3. Le parentesi quadre indicano brani illeggibili in seguito a macchie di inchiostro sulla carta.